Nelle giornate più calde di questa estate argentina, con alcuni miei amici italiani siamo andati a fare una gita al Tigre, nel delta del Paraná, il secondo fiume più lungo del Sudamerica dopo il Río delle Amazzoni, a un’ora di viaggio da Buenos Aires.

 

I porteños (gli abitanti del capoluogo argentino) vengono qui, un luogo immerso nella natura, per fuggire al caos metropolitano. Tigre è una piccola cittadina che si può tranquillamente girare a piedi e dal suo porticciolo partono i battelli per le diverse escursioni lungo i canali che la circondano. Ci sono tante possibilità di praticare diverse attività acquatiche come vela, canottaggio, kayak, canoa e anche wakeboard. Invece di prendere i battelli pieni di turisti di oltreoceano, abbiamo scelto di fare un po’ di avventura e così abbiamo prenotato presso la Selk’nam Canoas un’escursione di due ore con guida locale.

 

La gita si fa in canoe canadesi di legno costruite artigianalmente da loro e ognuna è un pezzo unico. I passeggeri remano insieme alla guida, che in pochi minuti ti spiega cosa devi fare. Su queste piccole imbarcazioni si possono raggiungere luoghi sperduti dove i battelli non possono arrivare perché l’acqua in alcuni punti non è molto profonda, così abbiamo potuto vedere le case tradizionali e le dimore coloniali della zona, ci siamo immersi nella giungla dell’entroterra argentino e abbiamo toccato le acque torbide del fiume, ricche di ferro.

 

I nostri occhi non ci bastavano per scoprire la varietà di piante e uccelli che abbiamo incontrato lungo le sponde e se restavamo in silenzio senza parlare si sentiva solo il rumore dei nostri remi in questi pacifici corsi d’acqua. I Selk’nam, più conosciuti come Onas, sono stati gli aborigeni che abitavano nella zona della Terra del Fuoco e sono stati gli ultimi a essere “scoperti” dai conquistatori spagnoli. La natura dei nativi Selk’nam era chiaramente più ostile di quella che abbiamo visto noi in questa escursione nel Tigre dove la vegetazione è tropicale e il clima è più caldo. Per raggiungere il delta il modo migliore è prendere il treno da Retiro a Olivos e da lì il Tren de la Costa che vi regala una meravigliosa vista panoramica del fiume.

Commenti

CONDIVIDI