viaggio

Trucchi, astuzie e qualche dritta per evitare che la vacanza diventi un viaggio della speranza o peggio della sopravvivenza. Gli esperti di CartOrange, azienda italiana di consulenti di viaggio, hanno buttato giù il decalogo per non farsi cogliere impreparati.

Ecco 10 accortezze che forniscono un po’ di garanzie in più quando si deve andare in vacanza. Come evitare che il viaggio diventi un’esperienza negativa per problemi evitabili. 

1. La perdita della valigia

vademecumNon si può evitare di farsela smarrire in aeroporto, ma si può evitare di restare senza vestiti. «Il suggerimento è quello di inserire un kit abbigliamento di emergenza nel bagaglio a mano» dicono i consulenti di CartOrange. Se si viaggia in coppia, per esempio, il consiglio è non fare ognuno la propria valigia ma mischiare i capi di lui e di lei, in modo da  avere comunque qualcosa da mettersi nel malaugurato caso che una delle due valige non arrivi. Non dimenticate inoltre di inserire sempre la targhetta sul vostro bagaglio con indicata la destinazione.

2. L’organizzazione

organizzare viaggio“Se qualcosa può andar male, lo farà”. È la legge di Murphy. Cerchiamo allora di non farci cogliere impreparati e organizziamo spostamenti e orari al meglio. L’inconveniente dell’ultimo minuto, però, può essere sempre dietro l’angolo, per cui tenetevi un buon margine di tempo per farvi fronte. Per non rischiare di perdere voli e coincidenze gli esperti suggeriscono di arrivare sempre con largo anticipo rispetto all’orario di check-in.

3. Alcune cose da avere sempre con sé

viaggiare Per evitare piccoli inconvenienti, i consulenti di CartOrange suggeriscono di portare sempre una presa elettrica internazionale, non si sa mai. Per chi porta gli occhiali, invece, sempre un paio di emergenza in valigia o nel bagaglio a mano. Per gli sposini in viaggio di nozze, da non dimenticare è una copia delle pubblicazioni: a volte viene richiesta dalle strutture alberghiere o da fornitori di servizi per beneficiare di sconti o promozioni. Infine, sempre un abito elegante. Meglio non farsi cogliere impreparati.

4. Medicinali

medicinaliPortate con voi tutti i farmaci di prima necessità che potrebbero servire in caso di emergenza. Ovviamente il kit da viaggio può variare molto a seconda della destinazione, ma un analgesico, utile per mal di testa o mal di denti, un antipiretico a base di paracetamolo e un antibiotico ad ampio spettro, non dovrebbero mancare mai.

5. Soldi, soldi, soldi

carte di credito«Il nostro suggerimento è di non portare una sola carta, ma di dotarsi di un bancomat, una carta prepagata e una carta di credito (legata al conto) a testa. Per quanto riguarda la carta di credito verificate che sia di un buon circuito internazionale e che abbia i numeri in rilievo per un eventuale noleggio auto» affermano i consulenti. Sempre meglio, poi, ritirare i soldi nella valuta locale direttamente in loco, prelevando dagli sportelli delle banche, portandosi però da casa un po’ di contanti.

6. Attenzione ai documenti

passaportoGli esperti consigliano prima di tutto di controllare con largo anticipo la validità dei documenti. Fondamentale, poi, farne delle copie da conservare sia nel bagaglio a mano sia in quello da stiva. Per chi vuole viaggiare ultra leggero, meglio farne una scansione da salvare sulla propria mail. In caso di necessità saranno tutti facilmente reperibili semplicemente accendendo alla vostra casella di posta.

7. Assicurazione e contatti utili

assicurazione viaggioPrima di partire fate le opportune assicurazioni, da valutare, anche in questo caso, a seconda della destinazione scelta e delle vostre esigenze. I consulenti CartOrange sono disponibili con un’assistenza durante il viaggio. Da non dimenticate anche una lista di contatti utili del Paese ospitante per far fronte a un’emergenza di qualsiasi tipo. In quasi tutte le guide di viaggio sono indicati numeri, siti internet e indirizzi utili. Ma fate sempre un controllo prima di partire. Ultima cosa: lasciate ai vostri parenti e amici non solo i contatti personali, ma anche i recapiti delle strutture dove alloggerete.

8. Come vestirsi per il viaggio

look cipollaPuò sembrare banale, ma la scelta di un abbigliamento comodo durante il viaggio, soprattutto se ci attendono molte ore di volo, è assolutamente fondamentale. Il suggerimento in questo caso  è quello di optare per il classico look “a cipolla”: in cabina la temperatura è spesso molto bassa, per evitare la disidratazione che la pressurizzazione dell’aria comporta, meglio quindi essere bene coperti per il volo. Per evitare di sciogliersi all’arrivo basterà levare qualche strato.

9. Attenzione al telefono!

cellulare«Informatevi sulle tariffe e le condizioni dell’uso all’estero del vostro operatore. Valutate anche l’acquisto di una Sim dello Stato in cui vi trovate, farà risparmiare soldi a voi e a chi vi chiama» scrivono nel vademecum. Consiglio quanto mai azzeccato. Spesso, infatti, le compagnie offrono promozioni convenienti per chi viaggia all’estero, mentre le tariffe legate al nostro normale piano tariffario potrebbero anche rovinarci la vacanza.

10. Usi e costumi

regole viaggiSempre, quando si viaggia, è importante conoscere gli usi e i costumi locali, per poterli rispettare e apprezzare al meglio. Importante allora informarsi prima, soprattutto se si tratta di località le cui abitudini possono essere molto lontane dalla nostra cultura. Per conoscere a fondo la storia dei luoghi delle nostre vacanze CartOrange propone i Viaggi nel Tempo, con lezioni preparatorie per scoprire al meglio il Paese che si visita.

Come scriveva Anne Carson: «L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso».

Commenti