6 luoghi da sogno per festeggiare San Valentino

1. GIAMAICA, Rockhouse

Un’isola tropicale per due dove vivere come naufraghi a cinque stelle, una suite nelle Dolomiti, una casa coloniale nell’antica Indocina. La sensualità è il fil rouge che lega questi luoghi, veri coup de teatre, intriganti e malandrini.

A West End, a Negril, l’ultima lingua di terra che si spinge verso il tramonto, band che suonano il reggae, giovani che ballano sulla sabbia intorno ai falò, il profumo delle aragoste arrostite annunciano la Seven Miles, undici chilometri di puro Tropico, sabbia abbagliante e mare turchese. Da godersi dalle terrazze incastonate tra gli scogli del Rockhouse, boutique hotel fascinoso.

tropici

Rockhouse Cliffs

Ma non ci si può sottrarre al rum punch con ricetta segreta del leggendario Rick’s Café, vista sull’infinito, tra i “10 things you absolutely must do” secondo Travel & Life Magazine. E ammirare i tuffi dalla scogliera degli audaci che si gettano nelle acque tiepide da una ventina di metri di altezza. Un lasciapassare per la fortuna, così vuole la tradizione.

LEGGI ANCHE: Giamaica: Jake’s

2. KENYA, Kiwayu Safari Village

Kenya - Foto shutterstock.com

Quando la barca approda al traballante pontile in legno del Kiwayu Safari Village, nell’isola di Kiwayu, nella Kiunga Marine National Reserve, si è veramente fuori dal mondo. Non si vede altro che acqua turchese, il verde della savana e il cielo. Soltanto poche bandas, le capanne, senza porte, né finestre, arredate in stile africano. La veranda con il funzi, il divano locale dai coloratissimi cuscini. Una tridacna gigante piena d’acqua, all’entrata, per togliersi la sabbia. Le amache per dondolarsi davanti al tramonto dalle sfumature arancioni. Le luci sono soffuse, gli unici rumori i versi degli uccelli. Qui può capitare di svegliarsi al mattino salutati da una famiglia di scimmie che vivono a pochi minuti, nella savana. Ma Kiwayu offre anche un reef spettacolare, per snorkeling e immersioni tra gli isolotti dove assistere alla nascita delle tartarughe.

Ancora più romantico il Baobab of Kitangani a un miglio di barca dal lodge, in acque sempre calme. Una dimora pensata per una coppia, su quattro livelli, con spiaggia privata, la camera con il letto enorme e comodissimo e piattaforma in legno sulla cima di un gigantesco baobab  con vista mozzafiato sulla baia, cameriere personale per esaudire ogni desiderio. Un angolo di lusso barefoot, basta non accendere l’Iphone.

3. DOLOMITI, St Hubertus Hotel Rosalpina

St Hubertus Hotel Rosa Alpina - Penthouse Suite @AlexFilz

St Hubertus Hotel Rosa Alpina – Penthouse Suite @AlexFilz

Il must al St Hubertus Hotel Rosalpina è la cena celebrata dal mitico chef Norbert Niederkofler, premiato nell’autunno scorso dalla terza stella Michelin. In tavola piatti ispirati alla sua filosofia di cucina Cook The Mountain. Come C’era una volta una trota, il risotto al pino mugo, i tortelli di grano saraceno ripieni di ricotta di bufala con calamaretti spillo e salsa di fagioli Bobby, il petto di faraona leggermente affumicato, l’agnello della Val di Vizze servito in due portate. E in chiusura cannolo al cassis con spuma di yogurt e lamponi marinati. Da applauso la cantina. Poi ci si rifugia in una delle camere dell’hotel con soffitti decorati e terrazzo affacciato sulle montagne. What else

4. SUDAFRICA, Tsala Treetops Lodge

Il Tsala Treetops Lodge nella foresta di Tsitsikamma

Il Tsala Treetops Lodge nella foresta di Tsitsikamma

Libertà e trasgressione sono gli ingredienti di una vacanza in Sudafrica condita con un pizzico di avventura. Dormendo in un albergo extralusso con stanze sugli alberi come il Tsala Treetops Lodge nella foresta di Tsitsikamma, lungo la Garden route, a 10 chilometri dalla baia di Plettenberg. Ogni camera è costruita sui rami delle piante, con il comfort di aria condizionata e televisore, comode passerelle e scale di legno per muoversi agevolmente. E last but not least, terrazzini con piccole piscine private sospese nel vuoto. Il mito del buon selvaggio rivisitato e corretto, tra profumi della foresta, versi di animali. Un piacere sensuale.

5. CAMBOGIA, The One Hotel Angkor

The One Hotel Angkor

The One Hotel Angkor

Ci si immerge nell’antica Indocina a Siem Reap, avamposto di Angkor Vat, la più vasta zona archeologica del mondo. Qui nella zona del vecchio mercato The One Hotel Angkor, in una casa coloniale degli anni Trenta è composto di un’unica suite superlusso, con interni di design contemporaneo, materiali naturali, tessuti pregiati, grande letto scultura, cuscini di seta e ogni genere di comodità, jacuzzi con cromoterapia, trattamenti benessere su misura e personal chef. Ma anche e-book, iPod e cellulare. E un tavolino affacciato sui tetti per una cena in intimità.

6. LIGURIA, Mortola Tower

Capo Mortola

Capo Mortola – Mortola Tower

Recuperare una torre di avvistamento saracena e trasformare un terreno abbandonato di due ettari a picco sul mare in un giardino di diecimila piante punteggiato di opere di arte contemporanea e in un orto biologico: è la sfida con cui si è misurato il garden designer Carlo Maria Maggia. La location è Capo Mortola, al confine con la Costa Azzurra alle  spalle di Villa Hanbury, il celebre parco botanico che nel 2017 ha festeggiato i 150 anni dalla fondazione. Gli  ospiti di Mortola Tower hanno a disposizione il Loft, la Botanic suite, l’Orangerie, tutti ecofriendly con arredi d’antiquariato e pezzi stravaganti come il gozzo ottocentesco trasformato in un originale letto. Ma anche la spa botanica con trattamenti a base di piante del giardino e di trattamenti a base  di prodotti come le  piante di aloe, circa duemila. A richiesta si può avere lo chef, la barca per una giornata al mare, il personal trainer. Un sentiero  attraverso la macchia mediterranea in un quarto d’ora porta alla spettacolare Cala Mortola, per un tuffo nelle acque più chiare del golfo.

 

7. Commenti