portaerei-coppa-america-big

 

Il 4 febbraio 1995 a San Diego, durante la corsa verso la 29a edizione della Coppa America, gli sfidanti che affrontano il secondo Round Robin della Louis Vuitton Cup, si trovarono davanti uno spettacolo inimmaginabile, immortalato dallo scatto di Carlo Borlenghi che vediamo qui sopra. Mentre è in corso il pre-start del secondo match race (Chris Dickson su Tag Heuer contro Pedro Campos su Rioja Espana) una nave gigantesca sbuca dalla grigia cortina di nebbia che ha invaso il campo di regata. È la portaerei Abraham Lincoln, detta Baberaham: 94mila tonnellate di stazza per 332 metri di lunghezza! Incredulità e paura tra gli equipaggi in mare quando la nave si ferma a soli 200 metri dalla linea di partenza. Poi, dopo una permanenza di circa 20 minuti, scopmare come è apparsa. Nonostante le strumentazioni di bordo e la tecnologia militare, la portaeri era dove non doveva essere. Anche il comandante della nave, Richard Nibe, fu alquanto sorpreso e, infatti, la Marina Americana in seguito si scusò per l’incidente: «La Marina ha un rapporto molto stretto con il Comitato dell’America’s Cup… abbiamo rivisto il caso, tutte le navi militari che operano nelle acque di San Diego sono state informate dell’attività dell’America’s Cup in questa zona».

Commenti