rolex middle sea race
Maserati Multi70 © Giulian Grenier

Appuntamento domani alle 11.00 con la 37a Rolex Middle Sea Race. Dal punto di vista meteo, la regata conferma il pattern di ieri con una partenza di bolina e un regime di venti da Ovest di intensità non superiore ai 15 nodi fino allo Stretto di Messina e poi rinforzo nella parte Sud del percorso, sul finale della corsa.

Condizioni che potrebbero rendere più impegnativa la regata di Maserati Multi70 che regaterà con timone Mod 70 foil Mod che sostituiscono il timone a T e il foil volante persi nell’emergenza dei giorni scorsi. 

maserati multi 70

Il team di Maserati Multi 70 © Benedetta Pitscheider

«Vicino a Messina ci sarà un po’ da soffrire – racconta Giovanni Soldini – perché noi abbiamo la deriva ancora con la pinna più corta di quella Mod standard. Non so bene come andremo rispetto a Phaedo3 perché le barche hanno un assetto diverso: la nostra deriva è un metro più corta, ha l’ala attaccata e maggiore superficie bagnata. Questo ci può aiutare in qualche condizione (anche se la nostra deriva ha senso se è montato anche il foil a L e si vola), ma in altre ci penalizza un po’. Il vento dovrebbe aumentare quando arriviamo sulla punta Ovest della Sicilia, dove ci aspetta bolina con 25 nodi. Come al solito venderemo cara la pelle».

Commenti