americas-cup-san-francisco-1

Comunque andrà a finire, è già l’America’s Cup dei record. In positivo, come la velocità toccata in regata da Emirates Team New Zealand (42.8 nodi) nelle acque di San Francisco, e in negativo, grazie al numero di partecipanti che hanno preso parte a questo primo match valido per la Louis Vuitton Cup: uno solo.

americas-cup-san-francisco-2Luna Rossa mantiene dunque quanto promesso alla vigilia, scegliendo di non scendere in acqua prima di sentire la sentenza relativa alla protesta in atto nei confronti di Oracle (il responso si attende domani, martedì 9 luglio). Una decisione scaturita anche dal fatto che, regatando, il team avrebbe tacitamente accettato le condizioni imposte da Oracle, e su questo tutto il team italiano, Patrizio Bertelli e Max Sirena in primis, era stato più che chiaro: a queste condizioni, non si fa nulla.

americas-cup-san-francisco-3Ne approfitta dunque il team neozelandese, nonostante una prima “solidarietà” a Luna Rossa nella causa contro gli americani, e i kiwi per la prima volta nella storia della Coppa America si trovano così a conquistare il primo punto regatando contro sé stessi, il vento e i record da infrangere. Con 14-16 nodi e mare piatto, l’obiettivo è stato più che raggiunto, con il catamarano neozelandese arrivato a punte di 42.8 nodi e una media di 20.7 nodi. Numeri da incorniciare, se non fosse per la grande farsa che aleggia su questo inizio di America’s Cup.

E ora? Con anche l’altro challenger fuori causa (la nuova barca dello svedese Artemis, dopo la tragica scuffia di maggio, non sarà pronta prima di fine mese), il prossimo match race è in programma mercoledì, sempre tra Emirates Team New Zeland e Luna Rossa. Ma la sentenza di domani potrebbe clamorosamente portare a una nuova conclusione, con il team di Patrizio Bertelli che, in caso di responso negativo, potrebbe addirittura decidere di abbandonare San Francisco.

Il tutto, con un’organizzazione sempre più impegnata a fare terra bruciata attorno a Prada, a partire dai comunicati stampa inviati ai media italiani e internazionali con tanto di titoli strategici: “Luna Rossa boicotta la prima regata”. Più chiaro di così.

Riguarda la prima regata della Louis Vuitton Cup 2013:

 

{youtube}K1nsxdqGQu4{/youtube}

Commenti

CONDIVIDI