RC Hybrid

Lexus si è conquistata il favore di un ‘certo’ pubblico in virtù dell’innovazione tecnologica e del linguaggio stilistico che forse non convince tutti ma sicuramente è originale e azzeccato in molti modelli.

La RC Hybrid è la sintesi dei due concetti: prima coupé quattro posti ibrida con molta sostanza e altrettanta immagine. Una due porte dalla linea sportiva dove il frontale ha la tipica calandra a clessidra by Lexus e i gruppi ottici a Led con il disegno a “L”: l’abitacolo è omologato – come detto – per quattro persone ma è evidente che quanti siedono dietro non saranno felici di lunghe percorrenze. In compenso, lo spazio interno è curato in ogni dettaglio: materiali utilizzati e assemblaggi sono di qualità, spesso con una lavorazione manuale.

La RC Hybrid, l’ibrida da brivido

La RC Hybrid è spinta dal 4 cilindri a benzina di 2.5 litri VVT-I da 181 Cv di potenza e 221 Nm di coppia abbinato a un propulsore elettrico da 143 CV e 300 Nm: la differenza (bassa) tra le due ‘cavallerie’ spiega più di tante parole l’importanza che assegna la Casa giapponese al motore elettrico. La combinazione consente di usufruire sulle ruote posteriori di 223 Cv complessivi, capaci di spingere i 1.725 kg della vettura fino a 190 km/h (ma la velocità è autolimitata) e di farla scattare da 0 a 100 km/h in 8,6 secondi, con il folgorante avviamento concesso dalla parte elettrica. La percorrenza dichiarata è di 4,9 litri per 100 km. Come da copione Lexus, la trasmissione è a variazione continua di rapporto (E-CVT), con la possibilità di selezionare i rapporti in modo sequenziale con i “paddle” al volante.

lexus interniLexus propone la RC Hybrid con allestimento Executive e F Sport. Il primo è pensato per chi vuole solo il comfort e offre una dotazione di serie validissima (solo due gli optional, navigatore e vernice metallizzata, entrambi a 950 euro) comprensiva, tra l’altro, di climatizzatore bi-zona, rivestimenti in ecopelle, sedili anteriori riscaldati con 8 regolazioni elettriche e Lexus Media Display. Costa 46.000 euro. La F Sport si distingue esternamente per la griglia anteriore a nido d’ape e il disegno dei paraurti dedicato. All’interno il look non può che essere più aggressivo grazie ai rivestimenti in pelle traforata di sedili e volante, agli inserti in metallo e a pedali e battitacco “griffati” F Sport. Il prezzo è di 49.950 euro.

LexusAggressiva ci piace di più

Noi abbiamo guidato la F Sport che ha le stesse prestazioni e lo stesso assetto (morbido, con telaio e sospensioni che assorbono benissimo) dell’Executive ma offre quei tocchi in più che migliorano l’umore, a partire dalla modalità di guida Sport S+ aggiuntiva alle quattro di serie della Executive (Snow, Eco, Normal e Sport) sino alla presenza del sistema Premium Navigation con schermo da 7”. Questo è integrabile con il formidabile sistema audio Mark Levinson: 17 altoparlanti e 835 Watt di potenza. È optional a 1.250 euro ma li vale tutti, sennò godetevi tutto il silenzio di un abitacolo ben insonorizzato anche alle alte velocità.

LexusUn merito di Lexus è quello di non risparmiarsi nell’aiuto ai guidatori e alla protezione dell’auto in generale. Anche sulla RC Hybrid ci sono soluzioni all’avanguardia quali le sospensioni adattive AVS e il sistema di gestione della dinamica di marcia VDIM. Alla sicurezza attiva contribuiscono inoltre il rilevatore degli angoli ciechi degli specchi retrovisori (Blind Spot Monitor) e quello del superamento della linea di corsia LDA, nonché il dispositivo di rilevazione del traffico posteriore (Rear Cross Traffic Alert) e i fari abbaglianti automatici

Commenti