Pietro Donzelli, Il traghetto di Forti per L' isola Camerini, 1953
Pietro Donzelli, Il traghetto di Forti per L' isola Camerini, 1953. © Renate Siebenhaar, Estate Pietro Donzelli, Frankfurt a. M.

A Palazzo Roverella, Rovigo, sarà aperta fino al 2 luglio 2017, una importante mostra fotografica, Pietro Donzelli. Terra senz’ombra. Il delta del Po negli anni Cinquanta, a cura di Roberta Valtorta.

Un centinaio di fotografie, tra cui molti inediti, del progetto di Pietro Donzelli, (Monte Carlo, 1915 – Milano, 1998), fotografo, ricercatore, collaboratore di riviste specializzate e curatore di mostre, Donzelli è stato una figura fondamentale per la diffusione della cultura fotografica in Italia.

fotografia

Delta del Po (D.110). Valle Pega, venditrice ambulante, 1954. © Renate Siebenhaar, Estate Pietro Donzelli, Frankfurt a. M.

Testimone del passaggio dalla società rurale e preindustriale alla società dei consumi dalla fine della guerra agli anni Sessanta, il fotografo trasporta il visitatore nelle rarefatte ma reali atmosfere in bianco e nero, nei momenti in cui uomo e natura erano parte dello stesso paesaggio, nel lavoro dei pescatori e dei contadini e nelle loro ore di riposo. La vita sul fiume e nel mare, il rapporto tra l’uomo e l’ambiente in cui vive. Donzelli ha lavorato su Milano, Napoli, la Calabria, la Sicilia, la Sardegna e la Toscana ma soprattutto, dal 1953 al 1960 sul Delta del Po e le terre del Polesine, alle quali ha dedicato una grande e importante ricerca dal titolo Terra senz’ombra, uno dei più precoci e coerenti esempi di fotografia documentaria, in cui Donzelli dimostra la sua capacità di raccontare la vera realtà umana e ambientale, complessa e a volte difficile, narrandola poeticamente.

delta del po

Pietro Donzelli, Il Po di Tolle, 1954. © Renate Siebenhaar, Estate Pietro Donzelli, Frankfurt a. M.

Il Delta del Po, meraviglioso paesaggio fluviale della provincia di Rovigo e, storicamente, di Ferrara, è oggi Riserva della Biosfera, patrimonio dell’umanità Unesco, visitabile a cavallo di biciclette, turismo sostenibile, tra Chioggia e il Polesine e le Valli di Comacchio, rimane ancora un luogo-mito della cultura italiana, dove la storia e le immagini di Donzelli hanno moltissimo da raccontare.

Commenti