SouthernSpars

SouthernSpars, per chi non lo conoscesse, è il costruttore di alberi in carbonio che lavora in regime di quasi monopolio mondiale. La storia dell’azienda di Aukland è pluridecennale e risale ai tempi degli alberi in alluminio, comprese le opere d’arte realizzate per i ketch dei giri del mondo anni 80-90.

Non c’è Coppa America o giro del mondo che non abbia visto i suoi alberi in carbonio. Negli anni ha lentamente ma inesorabilmente rastrellato la concorrenza grazie alla propria competenza e al gruppo North di cui fa parte. Negli anni 90 Homundro in USA, poi più recentemente Future Fibres in Spagna, fino al colpo più grosso cioè Hall Spars, l’unico vero concorrente per qualità e R&D di Southern.

alberi in carbonioNella Volvo Ocean Race è rimasto solo SouthernSpars

Nella Volvo del 2011-12 erano presenti 4 costruttori: Lorimat, Southern, Hall e Future. In quella del 2014-15. In quella in corso solo SouthernSpars. Perché 2 se li è comprati Southern e l’altro è uscito dal giro monotipo della Volvo. Ovviamente esistono ancora altri produttori che fanno anche numeri ragguardevoli: Lorimat per i francesi, Axxon e Pauger per la taglia medio piccola, Rondall per gli alberoni enormi. Ma credo che in termini economici tutti i concorrenti di Southern assieme siano una frazione del fatturato di SouthernSpars che con basi, stabilimenti, centri di refit è praticamente onnipresente.

A parte il mondo degli accessori, il monopolio è un’anomalia nel mondo della nautica dato che ogni armatore, team, progettista ha sempre il desiderio dell’oggetto su misura, del rapporto diretto ed umano con il fornitore che difficilmente si sposa con un mercato a fornitore unico.

Commenti