Lo sapete che quando mangiate una tagliatella state mettendo in bocca la 12.270a parte della Torre degli Asinelli di Bologna? Le sue misure ufficiali sono: 8 mm da cotte e 7 mm da crude (della tagliatella, stiamo parlando, eh).

 

Ma se vi chiedessero la differenza tra tagliatelle e fettuccine, sapreste rispondere? E le pappardelle sono più grandi o più piccole? Le fettucce vincono sui tagliolini?… E i taglierini?

 

b2ap3_thumbnail_blog-ricette-tagliatelle-3.jpgIn sostanza le misure sono queste: le fettuccine misurano 1/3 o metà della tagliatella, mentre e le pappardelle sono larghe almeno il doppio, da 1,5 a 3 cm. I taglierini, in fine, sono i più sottili. Le fettucce sono le sorelle grandi delle fettuccine, ma senza dati ufficiali e le lasagne non si sottomettono ai concorsi basati sulle misure. I lasagnoni come i  bietoloni, sono una metafora per indicare uomini non troppo acuti.

 

Ma non basta, c’è tanto di legge: «La pasta all’uovo deve essere prodotta esclusivamente con semola e almeno quattro uova intere di gallina, prive di guscio, per un peso complessivo non inferiore a duecento grammi di uovo per ogni chilogrammo di semola», così si dichiara ufficialmente il D.P.R n. 187 del 2001. Per chi volesse cimentarsi, anche meno ufficialmente con la misure della pasta fresca ecco come fare. 

 

Se siete in quattro vi serviranno: 200 grammi farina 00, 2 uova, sale. Disponete la farina a fontana, rompeteci sopra le uova, aggiungete un pizzico di sale e impastate per una decina di minuti. Regolate la consistenza con l’aggiunta di farina o di acqua. Preparate una palla e lasciatela riposare 15-30 minuti. Tiratela sottile e tagliatela dopo averla arrotolata. Dopo un sondaggio redazionale abbiamo scelto di tagliare, più o meno, a misura tagliatella. Voi fate secondo il vostro metro…

 

Ora che avete la vostra pasta fresca, siete pronti per la ricetta di questa settimana: tagliatelle ai gamberi con pesto e zucchine…

 

Lista della spesa per quattro persone:

 

b2ap3_thumbnail_blog-ricette-tagliatelle-2.jpg– 280 grammi di tagliatelle fresche

– 1-2 zucchine piccole

– 100 grammi di pesto

– 20 gamberi

– 1 spicchio di aglio

– sale

– pepe

 

Preparazione:

 

1. Pulite i gamberi: eliminate il carapace e il budellino nero, sciacquate i crostacei sotto l’acqua corrente e a asciugateli con della carta assorbente;

2. Tagliate le zucchine a julienne;

3. Mettete sui fuochi una capiente pentola in cui farete bollire l’acqua salata;

4. Preparate una padella con dell’olio extra vergine, aggiungete l’aglio, i gamberi e le zucchine. A cottura ultimata lasciate amalgamare i sapore degli ingredienti e aggiungete il vostro barattolino di pesto;

5. Scolate le tagliatelle, tenete due mestoli di acqua di cottura in caso la pasta assorbisse troppo velocemente il condimento, insaporite velocemente nella padella aggiungendo olio e pepe. 

 

Commenti