Gli  scialatielli, pasta fresca  a base di uovo e farina, latte e pecorino, sono una delle specialità di Amalfi, in provincia di Salerno. La tradizione, per completare la poesia del gusto, li vuole conditi con un ricco sugo ai frutti di mare. 

 

I nostri scialatelli sono stati preparati con un condimento veloce, il pesto di alici, conosciuto come pesto di Cetara, un’altra prelibatezza della Costiera, a base di ingredienti semplici, alici, olive, basilico prezzemolo, frutta secca, aglio peperoncino e un goccio di colatura di alici per dare il tocco finale. Troverete gli scialatielli nel bancone dei prodotti freschi dei supermercati, preparati con semola di grano dura e acqua, il pesto di Cetara già pronto lo potrete acquistare in rete.

 

La parola scialatielli deriverebbe dal verbo scialare, ovvero godersela e tiella, ovvero padella, ed esprime perfettamente il senso di questo piatto. Se rimaniamo in ambito linguistico secondo un testo della docente di lingua e letteratura araba Lucy Ladikoff: “Scialla scialla!, in genovese, un tempo era una locuzione di allegria usata da marinai che tornavano a casa dopo lunghe assenze. Ancora nel secolo scorso, la mamma la poteva usare come cantilena di saluto al papà”.

Qui troverete la ricerca più completa sulla parola.

Dall’Accademia al cinema si arriva a Scialla! (Stai sereno) è il titolo di un film di Francesco Bruni, un’altra via per definire il concetto di godersela. 

Quindi, a parole e fatti,  la parola d’ordine di questo piatto è: godetevelo!

 

Cosa vi serve per due persone

b2ap3_thumbnail_pesto-cetara-ok-1.jpg

150 grammi di scaialatielli freschi

2 cucchiaini di colatura di alici

2 alici sott’olio o dissalate

4 olive nere

4 olive verdi

2 mandorle

2 noci

1 cucchiaio di pinoli

1 cucchiaino di capperi

1 pizzico di peperoncino

1 spicchio aglio

1 limone

1 ciuffo di prezzemolo fresco

1 mazzetto di basilico fresco

olio extra vergine di oliva

 

 

Come procedere

Mixate alici, olive, la frutta secca, i capperi, il peperoncino e l’aglio, il basilico e il prezzemolo. Gli ingredienti devono essere amalgamati ma non tritati troppo finemente.

Aggiungere all’ultimo la colatura di alici e l’olio d’oliva per  regolare la cremosità del pesto.

Bollite gli scialatielli per 6-7 minuti in acqua bollente con pochissimo sale, ma anche senza.

Condite la pasta con il pesto, servite con delle fettine di limone.

Potete conservare il pesto di alici, coperto di olio, per qualche giorno in frigorifero. Un ottimo condimento per preparare delle bruschette o crostini il giorno dopo.

 

Commenti