Sono andata al cinema a vedere il film francese In solitario di Christophe Offenstein con François Cluzet. A febbraio uscirà All is Lost di J.C. Chandor, interpretato dal potente Robert Redford e Captain Phillips. Attacco in mare aperto, con Tom Hanks, ha ancora la sua scia in giro per le sale cinematografiche. Il mare è tornato e la vela è simbolo di coraggio e di eroismo.
Lotta dura, sopravvivenza. Esempi di uomini da imitare, da ammirare. Per Giovanni Soldini “Il coraggio non è prendersi rischi inutili. Bisogna prepararsi al meglio possibile e pensare al peggio. La paura deve essere una compagna perché c’è una parte di rischio ingestibile”. Come gli iceberg che Soldini ha incrociato a bordo di Maserati: un passaggio a Terranova difficilissimo, affidati al sistema radar. Oppure i 40 nodi di vento nel passaggio a Capo Horn, durante la caccia al record di velocità a bordo di un monoscafo sulla rotta dell’oro. Questa è la realtà, nessuno sconto romanzesco o colpo di scena cinematografico. Il nuovo libro di Soldini, edito da Longanesi dal titolo Sulla Rotta dell’Oro, New York – San Francisco, via Capo Horn vi racconterà del record guadagnato tra le onde: è un diario di bordo, un racconto di un risultato storico e un vissuto di immagini e parole durato 47 giorni, 42 minuti e 29 secondi.
Così mi è venuta in mente una serata in solitario immersi nell’avventura da record del più famoso navigatore italiano e del team di Maserati, mangiando un piatto leggero e dal gusto intenso, come accompagnamento. Leggete e gustatevi i carciofi con la bottarga, al sapore di mare: sul crostino spalmato di burro va assolutamente provata. E da maggio di nuovo pronti: un altro record da battere sulla rotta New York – Lizard Point…

 

Cosa serve al navilettore solitario:

– 2 carciofi

– 1 confezione di bottarga di muggine

– 3 gamberoni

– Pane

– Burro

– Olio extravergine

 

Come procedere:

1. Pulire i carciofi, dividerli a metà, togliere le barbette e affettarli molto fini. Metterli in una bacinella con acqua acidulata per non farli annerire. Mettere del pane nel forno e farlo leggermente abbrustolire;

2. Cuocere i gamberi, lessati o al vapore;

3. Preparare l’insalata con carciofi, gamberi e aggiungere qualche fettina di bottarga;

4. Preparate dei crostini con il burro e fettine di bottarga.

Dall’inizio alla fine: 10 minuti

Commenti