quinoa

L’insalata di riso, il cult delle tavole estive e dei buffet tra amici degli anni passati, che ancora conserva il suo spazio tra gli affezionati del genere, deve cedere il passo a un concorrente con sponsor ufficiali di una discreta importanza, tra cui la FAO.

Stiamo parlando della quinoa, dalle infinite qualità nutritive: cucineremo, quindi, i semi di una pianta erbacea sudamericana, definita pseudocereale, ricca di proteine e senza glutine. Per noi si tratta in fondo di un cibo nuovo, quindi bisogna familiarizzare con cottura e ricette.

Le note di merito della quinoa: l’alto contenuto di proteine (presenti all’appello tutti e nove gli ammonoacidi essenziali), di fitonutrienti antiossidanti e antinfiammatori, acido oleico, ferro, lisina, magnesio, riboflavina B2. E tutto in un semino! Quindi, prima di perderci nei suoi componenti, pensiamo a gli ingredienti per una ricetta da provare.

insalata di quinoaLista della spesa per due:

– 60 grammi di quinoa a testa

– 1 scatoletta di tonno sott’olio

– una manciata di lenticchie secche

– una manciata di piselli congelati

– una manciata di germogli di soia

– 1 zucchina

– origano fresco

– sale

– pepe

– olio extra vergine di oliva

– 1 spicchio di aglio

Preparazione

1. Dopo aver lavato la quinoa sotto acqua corrente, mettetela a cuocere in una pentola d’acqua bollente salata. Le proporzioni sono due a uno, vince l’acqua. Il tempo di cottura indicativo è 15 minuti;

2. Tagliate le zucchine a quadratini e fateli saltare qualche minuto in una pentola con olio e aglio;

3. Scongelate i piselli, sbollentateli fino a cottura e aggiungeteli alla padella con le zucchine;

4. Cuocete le lenticchie venti minuti e mescolatele con le altre verdure. Aggiungete i germogli di soia;

5. Fate cuocere per amalgamare gli ingredienti;

6. A questo punto si può procedere al saccheggio delle verdure dimenticate nel frigo, vale tutto: asparagi, cipollotti, carote;

7. Scolate la quinoa, aggiungete il tono in scatola ben scolato e saltate tutto in padella.

Commenti