Sono arrivati sui bancali i primi pisellini mangiatutto per la gioia degli sperimentatori culinari in versione Gregor Mendel. Si tratta di verdura marocchina o egiziana, per i pisellini altrimenti detti cinesi nostrani bisogna pazientare ancora qualche tempo. 

I pisellini mangiatutto sono una delizia in formato 10×3 cm, sono molto popolari in Asia dove si usa saltarli brevemente nel wok con l’aglio pestato oppure consumarli crudi nelle insalate. Un’altra prelibatezza verde che abbiamo imparato ad usare grazie alla cucina asiatica sono le foglioline dei dei piselli mangiatutto, buonissime e considerate un super cibo per le quantità di vitamina C, A ed acido folico che contengono. Sono molto utilizzate in Inghilterra (www.peashoots.com), da noi infatti si trovano con qualche difficoltà, ma coltivarli non è complesso. Si possono seminare in vaso sul balcone, da marzo in luna crescente per i climi freddi, da novembre per i climi più caldi. Ma qui ci vuole l’aiuto di Joy Larkom, la regina del kitchen garden!

 

Una volta trovati i nostri pisellini mangiatutto, delle carote, un porro e delle patate e dei filetti di cernia siamo pronti per cucinare il nostro pesce al cartoccio. La cottura al cartoccio si presta in generale al pesce e, in particolare, al pesce in filetti. Bisogna avere l’accortezza di chiudere molto bene il pacchettino da infornare: si può usare lo spago per la forma a caramella oppure l’albume d’uovo per sigillare i bordi se la forma del cartoccio è a busta con le estremità ripiegate. L’importante è che  l’aria non esca  di modo che, così, il pesce si possa cucinare perfettamente.  

 

Bisogna fare degli esperimenti per calibrare la quantità di liquidi grazie ai quali si completerà la cottura al vapore: i rischi sono quelli di un pesce quasi lessato per la troppa acqua, oppure duro e secco come un baccalà. Bisogna mettere alla base del cartoccio delle patate tagliate sottili adagiate su qualche goccia di olio, aiuteranno la cottura del pesce mantenendo l’equilibrio dei liquidi. Controllate spesso il forno, il cartoccio si gonfia a poco a poco mentre al suo interno, è tutto in movimento,  bellissimo da vedere.

 

b2ap3_thumbnail_cernia-porri-2.jpgIngredienti cernia ai porri con piselli cinesi (per due persone):

– 300 gr. di filetti di cernia (bene anche merluzzo o salmone)
– 10 pomodorini datterini
– una confezione di pisellini cinesi o mangiatutto
– 1-2 patate
– 2-3 cm di porro
– 1 carota
– rosmarino 
– aglio
– sale e pepe
– carta da forno
– spago

 

Preparazione:

1. Preriscaldate il forno a 200 °;

2. Tagliate quattro pezzi di carta da forno, due più grandi per il pesce e due per le verdure;

3. Tagliate a fette sottili le due patate, pulire i piselli cinesi togliendo le estremità ed eventualmente eliminando il filo del baccello. Tagliate il porro e la carota a fettine sottili;

4. Stendete su un piano il foglio, versate un goccio di olio, aggiungete poi uno strato di patate. Mettete un rametto di rosmarino, il filetto di cernia, salate e pepate e ricoprite con le fettine di porro. Aggiungete un giro di vino bianco o di brodo di pesce. Un goccio di olio in superficie. Chiudete il cartoccio a  caramella con un pezzetto di spago;

5. Procedete con il cartoccio con le verdure: carta, olio, pisellini, pomodorini, carote, un goccio di olio, sale e pepe. Chiudete a caramella e legate;

6. Mettete in forno su una teglia per circa 15 minuti;

7. Servite su un piatto caldo ancora chiusi appena fuori dal forno: il cartoccio si sgonfia rapidamente.

 

Commenti