Artico

L’Artico, da terra lontana e isolata è diventato un argomento sempre più frequente e dibattuto. Dal Patto per la salvaguardia del Mar Artico, a prevenzione di una pesca distruttiva e a favore degli ecosistemi marini, al Diavick Diamond Mine, la miniera di diamanti sul Lac De Gres canadese, dall’ingerenza cinese sulla “Nuova Via della Seta”, fino all’impegno di chi difende la natura e l’ambiente come il giornalista Marzio G. Mian con il libro Artico. La battaglia per il Grande NordNeri Pozza Editore.

Dallo spazio l’Artico appare sempre meno bianco e sempre più blu: un nuovo mare sta emergendo come un’Atlantide d’acqua, perché il riscaldamento nel Grande Nord è doppio rispetto al resto della Terra. Ma lo scioglimento dei ghiacci perenni ha scatenato la contesa per la conquista dell’unica area del mondo ancora non sfruttata e che nasconde risorse pari al valore dell’intera economia Usa. Si aprono strategiche rotte mercantili, ampie e pescose regioni marittime, ciclopiche infrastrutture per le estrazioni. Una corsa neocoloniale ai danni degli Inuit, popolazione da salvare, argomento delle mostra alla Triennale di Milano, ARTICO. ULTIMA FRONTIERA™.

Marzio G. Mian è uno dei pochi giornalisti internazionali ad aver esplorato sul campo il Nuovo Artico. Dalla Groenlandia all’Alaska, dal Mare di Barents allo Stretto di Bering, questo viaggio-inchiesta racconta in presa diretta la battaglia per la conquista dell’ultima delle ultime frontiere. Nel Grande Gioco del Ventunesimo secolo incombe su tutte una domanda: di chi è il Polo Nord?

Marzio G. Mian ha fondato insieme con altri giornalisti internazionali la società non profit The Arctic Times Project con sede negli Usa. In Italia fa parte di The River Journal, progetto di racconto multimediale attraverso i grandi fiumi del mondo.

Marzio G. Mian, ARTICO. LA BATTAGLIA PER IL GRANDE NORDNeri Pozza Editore.

Commenti